Cantina Di Filippo – Cannara

Passione, rispetto, amore sono le tre forze che ci muovono nella vita quotidiana accanto alle nostre vigne. Passione per il nostro lavoro, rispetto per la terra, amore per la tradizione di famiglia nel coltivare i vigneti dai quali provengono vini che sono pura espressione del territorio. 30 ettari, che guardano Assisi, adagiati su colline splendidamente esposte al sole tra Torgiano e Montefalco nel cuore dell’Umbria.

Pratichiamo l’ agricoltura nel pieno rispetto della natura, credendo fortemente nella necessità di trovare un costante equilibrio tra l’uomo, la terra, le piante e gli animali.Per questo adottiamo un’agricoltura biologica, rispettando le regole della biodinamicaPratichiamo l’agricoltura biologica dal 1994, anno in cui abbiamo iniziato a certificare l’azienda secondo i regolamenti della comunità europea. Da allora l’agricoltura biologica per noi è una abitudine oltre che una buona tecnica per coltivare i terreni conservandone la fertilità per le future generazioni.

Dal 2008 abbiamo iniziato la nostra sperimentazione con i preparati biodinamici avvertendo l’esigenza di aumentare la fertilità del terreno e recuperare il giusto equilibrio tra terra, pianta e produttività. Il fine primo della biodinamica è di restituire alla terra quello che le sottraiamo praticando la moderna agricoltura basata su una produttività poco spontanea e poco naturale.

Rispettare l’ambiente, coniugando l’amore per il proprio lavoro ed una produzione di qualità, ci ha portato, a sperimentare una viticoltura che fosse a basso impatto-ambientale: stiamo così conducendo un vigneto sperimentale di 4 ettari senza l’utilizzo di macchine, ma quasi esclusivamente con l’aiuto di animali.

Nasce nel 2009 l’idea di inserire i cavalli da lavoro (Draught Horses) in quanto si diminuisce il calpestio in vigna dovuto al passaggio dei trattori, che inevitabilmente compattano e rovinano la struttura del terreno diminuendone la fertilità. Questa collaborazione tra uomo e animale ha effetti salubri per la natura in quanto, oltre a non compattare il suolo, consente di non inquinare l’ambiente evitando l’uso di combustibile fossile.

Sempre nel 2009 nasce l’idea di un controllo e di una pulizia del vigneto completamente affidati agli animali inizialmente su una piccola parcella di pochi filari di vigna e, successivamente, estesa al vigneto sperimentale di 4 ettari. Le operaie della pulizia del vigneto sono le oche. Per un ettaro, devono essere utilizzate, in proporzione, circa 80-100 animali. Le oche scorrazzano libere e si alimentano dell’erba che cresce spontanea tra i filari. Per ora l’allevamento si tiene su 4 ettari per un totale di 400 oche. Le nostre oche, sono entrate a far parte di un progetto denominato “Pollo Rurale”, ideato dal professore Cesare Castellini, in collaborazione con i Dipartimenti di Agraria e Veterinaria dell’Università di Perugia. Con la loro collaborazione abbiamo scoperto che la carne delle oche così allevate, oltre ad essere più buona, è anche più salubre: l’alimentazione a base di erbe, piuttosto che mangimi, e il movimento che praticano allo stato brado migliorano soprattutto i grassi che hanno un perfetto contenuto in omega 3 ed omega 6.

Contatti:

Tel. : 0742.731242

Mail: emma@vinidifilippo.com – Web: http://vinidifilippo.com/

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *